Capriasca

Festival della Fiaba

Data

07 aprile 2019

Luogo

Cagiallo (Capriasca)
CH-6955 Cagiallo

Contatti

Associazione Girotondo - Festival della Fiaba

Sito web

Condividi

Spettacoli teatrali per grandi e piccoli8° edizione - Cagiallo (Capriasca)

DOMENICA, 7 APRILE 2019

-Casa Battaglini, ore 11:00 e ore 14:00

L'UCCELLO D'ORO, dai 6 anni

Spettacolo di carta, durata 40 min

Compagnia Lucedumbra di Diego Comodo, Perugia

-Casa Battaglini, ore 11:00 e ore 15:30

I MUSICANTI DI BREMA, per tutti dai 3 anni

Spettacolo di narrazione, durata 45 min

Teatro Perdavvero, cento (Ferrara)

-Casa Battaglini, dalle 12:30 alle 16:30

LABORATORIO LO SPAZIO LANDart

aperto a tutti (offerta libera)

un luogo d'incontro tra creatività e natura

L'Alberoteca, Sala Capriasca

-Biblioteca il Gatto, ore 11:00 e ore 15:00

STORIELLE DEL GRANDE BO E DEL PICCOLO PIKÒ, dai 3 anni

Teatro di figura, durata 50 min

Tearticolo, Germania

-Giardino d'infanzia Girotondo ore 10 e ore 15:30

LA REGINA DELLE API, dai 4 anni

Tecnica dei trasparenti colorati, durata 30 min

Gruppo Forte Vanja, Milano

-Giardino d'infanzia Girotondo ore 10:45 e ore 14

IL BAMBINO GIRAMONDO, spettacolo e laboratorio, dai 3 anni

Figure da tavolo in Panno e Lana cardata, durata 60 min

(30 min spettacolo e 30 min laboratorio)

Compagnia Acconcia, Dornach

-Casa Battaglini, ore 17:00 (o Oratorio di Tesserete in caso di pioggia)

BIANCANEVE, per tutta la famiglia

Spettacolo espressivo teatrale con professionisti e persone diversamente abili 

Collettivo Teatrale Giullari di Gulliver con Antonello Cecchinato, Lugano

-Casa Battaglini, dalle 11:30 in avanti

PRANZO AL PARCO

ricco buffet di pranzo, dolci e bibite

////

Il Festival della Fiaba è un evento culturale dedicato ai bambini e alle famiglie della regione – Capriasca e Luganese – che si tiene ogni anno sull’arco di due-tre giorni a Cagiallo. Una grande festa di primavera scandita da spettacoli teatrali e laboratori per bambini legati alle fiabe, da racconti orali di leggende della tradizione locale a favole musicali.Non mancano inoltre preziosi momenti di condivisione attorno a un buffet, un aperitivo o una merenda. L’intento è di riproporre un’usanza antica: quella di raccogliersi nelle strade o attorno al camino ad ascoltare i racconti di personaggi fantastici coinvolti in storie meravigliose, dai fini spesso formativi o di crescita spirituale.Durante il Festival, compagnie di teatro nazionali e internazionali accuratamente selezionate da esperti in materia animano fiabe della tradizione utilizzando diverse tecniche del teatro di figura: marionette, figure da tavolo, figure a bastone, marionette a guanto, burattini, ombre, narrazione e tanto altro.Nato nel 2012 grazie all’impulso e al sostegno dell’Associazione Girotondo di Cagiallo, l’evento è diventato negli anni un importante appuntamento per gli amanti del mondo delle fiabe e del teatro di narrazione. Per attirare anche un pubblico adulto, ogni anno vengono inoltre proposte attività serali come conferenze, spettacoli o concerti. Le scuole della regione sono poi coinvolte con spettacoli all’interno dell’orario scolastico, dedicati alle diverse fasce d’età.Fanno da cornice al Festival il Giardino d’infanzia Girotondo, una bella casa completamente ristrutturata dove ha sede l’asilo nido della Capriasca, attorniata da un ampio giardino con parco giochi, dove vengono proposti gli spettacoli teatrali per i bambini più piccoli (dai tre anni).A Casa Battaglini, antica casa dell’800 situata nel nucleo di Cagiallo e inserita in un bel parco, si svolgono gli spettacoli per i bambini più grandi, nonché le varie animazioni, i laboratori, gli spettacoli all’aperto e il buffet di pranzo e merende.L’oratorio di Tesserete (sala teatro) ospita lo spettacolo del sabato pomeriggio dedicato a tutta la famiglia, con momento conviviale e aperitivo offerto sul piazzale.La manifestazione è sostenuta dal Comune di Capriasca e da sponsor privati. I ricavi delle passate edizioni sono stati devoluti al Giardino d’infanzia Girotondo, per lavori di ristrutturazione o migliorie.

Le fiabe non insegnano ai bambini che i draghi esistono, loro lo sanno già che esistono.Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere.(G.K. Chesterton)